La ULSS 9 con WebRainbow finalista del Premio Innovazione Digitale in Sanità

Martedì 12 maggio alle 14:00 l'Osservatorio Digital Innovation in Sanità della School of Management del Politecnico di Milano premierà le case history finaliste del Premio Innovazione Digitale in Sanità per l'anno 2015: nominata anche la ULSS 9 Treviso con WebRainbow.

Milano - La ULSS 9 Treviso, con il progetto di digitalizzazione dell'are amministrativa con WebRainbow, è tra gli enti che concorrono alla finale del Premio Innovazoine Digitale in Sanità 2015 del Politecnico di Milano.

Giunto alla sesta edizione, il riconoscimento dell'Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità punta a creare occasioni di conoscenza e condivisione dei migliori progetti della Sanità Italiana per capacità di utilizzare le tecnologie digitali come leva di innovazione e miglioramento.

I progetti finalisti del Premio saranno presentati al pubblico martedì 12 maggio dalle ore 14:00 al Politecnico di Milano, in occasione del convegno "Innovazione digitale in Sanità: dai patti ai fatti" di presentazione della ricerca dell'Osservatorio. A seguito delle valutazioni di una giuria qualificata, il riconoscimento sarà consegnato alle aziende sanitarie che si sono distinte nella capacità di utilizzare le moderne tecnologie digitali come leva di innovazione e miglioramento nel mondo della Sanità.

Nella categoria "Gestione dei processi amministrativi e direzionali", l'Unità Locale Socio Sanitaria 9 di Treviso ha avviato un processo di digitalizzazione dell'area amministrativa, introducendo in azienda la piattaforma WebRainbow per la gestione dei workflow dei processi amministrativi. Grazie alla piattaforma è stato possibile inoltre gestire le delibere, la verifica degli ordini di acquisto, la registrazione dei documenti di verifica e la dematerializzazione delle fatture. Il processo ha portato inoltre alla completa dematerializzazione del ciclo passivo.
La piattaforma consente infine di gestire e firmare in modalità remota - tramite tablet - le delibere. La Direzione Strategica stima benefici di efficienza legati alla dematerializzazione del ciclo passivo con un risparmio di circa il 20-25% del tempo del personale amministrativo. Attualmente la soluzione è attiva su 15 dei 25 servizi amministrativi dell'ULSS e viene utilizzata quotidianamente da oltre 550 utenti, ma il percorso di ampliamento prevede la gestione di circa 50.000 documenti entro la fine del 2015.

Scarica il programma del Convegno e iscriviti per partecipare gratuitamente!